dipinto, 1876 - 1876
Eugenio Agneni
1816/ 1897

La volta lunettata della stanza del Ministro è scandita da motivi architettonici e da scene allegoriche relative all'istruzione, alle ricerche tecniche e scientifiche ed all'agricoltura. Motivi geometrici e floreali si alternano a vedute della campagna romana e della vita contadina nelle lunette degli archi

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a fresco
  • ATTRIBUZIONI Eugenio Agneni
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Palazzo del Ministero dell'Economia e delle Finanze
  • INDIRIZZO via XX Settembre, 97, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE il lavoro di decorazione dello studio del Ministro del Tesoro era ritenuto di particolare importanza e se ne affidò l'esecuzione ad Eugenio Agneni, pittore di Sutri, con una grande esperienza in Italia e all'estero. La sua camera di Frescante era iniziata nel 1847, quandoPio IX lo incaricò di decorare la sala del Trongal Quirinale: questo fu l'inizio di una camera prestigiosa, densa di incariche pubblici e privati. Agneni si stabilì a Roma nel 1871. Nella decorazione di questa sala dunque troviamo sia la pittura allegorica (gruppi di figure femminili di gusto tardo purista) che quella della campagna romana e della vita contadina (la pittura di paesaggio del gruppo di artisti di Nino Costa), i due principali generi diffusi all'epoca. Il soffitto della sala presenta al centro un tondo con l'Italia nelle fattezze della dea Cerere, protettrice dell'agricoltura, strettamente legata quindi alle vedute di vita agreste nelle lunette (v. G.Piantoni, 1989, pp.166-169)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200864106
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Roma
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1998
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Eugenio Agneni

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1876 - 1876

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'