piattino da comunione, 1826 - 1826
Girolamo Menazzi
1759/ 1835

Piattino liscio, decorato soltanto da un motivo vegetale stilizzato, ottenuto a sbalzo lungo l'orlo. Sulla tesa è inciso uno stemma

  • OGGETTO piattino da comunione
  • MATERIA E TECNICA argento/ incisione/ sbalzo
  • MISURE Altezza: 16.5
    Larghezza: 26.5
  • ATTRIBUZIONI Girolamo Menazzi
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Chiesa di S. Maria in Ara Coeli
  • INDIRIZZO piazza Venezia, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Come indica lo stemma, il piattino fu donato dal Comune di Roma, che fra 1821 e 1834 promosse una campagna di interventi di manutenzione e restauro in alcuni ambienti della chiesa, compresa la sagrestia (Brancia di Apricena, 2000). Il bollo camerale impreso sull'opera è quello in vigore dal 1815 al 1870; il punzone a losanga appartiene a Girolamo Menazzi, che nel 1826 fu nominato Console degli orefici e lavorò nell'Urbe fino al 1835, quando morì
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200249280
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Roma
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1978
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1826 - 1826

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'