Madonna in trono con Bambino

rilievo, post 1525 - ante 1549

Rilievo marmoreo rettangolare con incorniciatura modanata raffigurante la Vergine in trono con il Bambino nudo seduto sulla sua gamba sinistra che v olge lo sguardo verso la Madre

  • OGGETTO rilievo
  • MATERIA E TECNICA marmo bianco/ scultura
  • MISURE Altezza: 184 UNR
    Larghezza: 125 UNR
  • ATTRIBUZIONI Raffaello Da Montelupo (bottega)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo
  • LOCALIZZAZIONE Castel Sant'Angelo
  • INDIRIZZO Lungotevere Castello 50, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE FINIRE La pala d'altare marmorea proviene da una piccola cappella demolita già presso l'entrata di Castel Sant'Angelo, ed è oggi inserito in una mod erna edicola di gusto rinascimentale dovuta allo scultore Mingoli. L'Oper a è stata pubblicata da Borgatti (1931) con l'attribuzione a Raffaello da M ontelupo, confermata nella scheda storica di M. d'Orsi di Priego. In una pp unto non datato di Gaudioso sulla stessa scheda si legge: "L'attribuzio ne del Borgatti è infondata documentariamente e stilisticamente. è opera d ei primi anni del '500, attribuibile stilisticamente ad Andrea Sansovino ( cfr . Madonna di Genova, opere romane e Madonna in terracotta del Bargello ) o alla sua bottega". Lo stesso Gaudioso nel 1976 scrivera però :"...Atri buzi one giustificata a raffello da Montelupo...che appare prossima cronol ogica mente all'esangue Sposalizio mistico di S. caterina eseguito prima d el 153 9 per S. maria della Consolazione..)l
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200061756
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Roma
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1976
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2010
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1525 - ante 1549

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'