Figura di soldato in combattimento

monumento ai caduti a piramide, 1928 - 1928

Il monumento, collocato nel Parco della Rimembranza, è costituito da un’alta piramide a conci di pietra di misura difforme sulla cui sommità si trova la scultura in bronzo rappresentante un soldato che inneggia alla battaglia con un grido di guerra, impugnando un fucile con la mano destra, mentre con la sinistra indica l’azione di attacco. Sul lato frontale della piramide è affissa una lapide commemorativa in travertino riportante i nomi dei caduti della prima guerra mondiale, sotto la quale è posizionato un braciere in bronzo con fiamma. Sul lato destro è collocata la lapide in marmo con i nomi dei caduti della seconda guerra mondiale; sul lato sinistro quella con i nomi dei caduti nella battaglia risorgimentale di Mentana e in quella coloniale di Tripoli e sul lato posteriore quella con i morti per causa di guerra nel 1948 e nel 1952

  • OGGETTO monumento ai caduti a piramide
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    PIETRA
    Marmo
    Travertino
    bronzo/ fusione a cera persa
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italiano
  • LOCALIZZAZIONE parco civico
  • INDIRIZZO Via Cavour, Penna San Giovanni (MC)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Nel 1923 il Comune di Penna S. Giovanni identificò il luogo per la costruzione del Parco della Rimembranza nel quale doveva erigersi il monumento ai caduti della Grande Guerra. Soprintendeva ai lavori il fattore Adamo Curzi di Ascoli che amministrava le aziende agricole per conto della famiglia Colucci che aveva donato la terra per la costruzione del Parco, inaugurato, alla presenza del Commissiario prefettizio Nicola Zampetti, il 24 maggio dello stesso anno. Il 19 dicembre 1926 si ottenne dalla Prefettura di Macerata il contributo finanziario dello Stato per erigere nella pubblica piazza, di fronte al loggiato della casa del parroco, il monumento ai caduti che fu inaugurato il 24 maggio 1928 dal Podestà Michele Vecchi alla presenza delle autorità costituite. Nel secondo dopoguerra il Sindaco Ruggero Cecchetti si impegnò a trasferire definitivamente il monumento ai caduti al Parco della Rimembranza, come già progettato nel 1923, dedicato ai caduti di tutte le guerre e collocato sul cippo di pietre. Bibliografia: Bravi G., La terrazza delle Marche, Andrea Livi Editore, Fermo 2014, pp. 207-208
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1100360519OA
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio delle Marche
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio delle Marche
  • DATA DI COMPILAZIONE 2016
  • ISCRIZIONI Sulla lapide nel lato frontale del monumento - PENNA S. GIOVANNI/ AI PRODI CONCITTADINI/ CHE CADDERO PER LA GRANDEZZA/ D'ITALIA/ 1915 1918 - capitale - a incisione - italiano
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1928 - 1928

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ITINERARI