monumento ai caduti di Carla Celesia di Vegliasco (sec. XX)

monumento ai caduti, 1920-1925

Il monumento si compone di una scalinata a doppia rampa che collega la parte bassa del paese con quella più alta. Ai due lati, i muri di contenimento sono decorati a graffito con incisioni che ricordano le vari fasi della guerra (purtroppo in gran parte perdute) e decorazioni floreali in stile liberty. Fra le due rampe, una lunga fascia di mattoncini disposti a lisca di pesce reca incastonate piccole lastre marmoree con incisi i nomi dei caduti del comune di Collesalvetti e delle sue frazioni. In cima alla scalinata è presente il monumento a obelisco sormontato da un'aquila che ne rappresenta il fulcro (rif. scheda n. 771288)

  • OGGETTO monumento ai caduti
  • MATERIA E TECNICA PIETRA
    bronzo/ fusione
    LATERIZIO
    marmo bianco/ incisione
    MURATURA
    intonaco/ graffito
  • ATTRIBUZIONI Carla Di Celesia Vegliasco
  • LOCALIZZAZIONE percorso viario
  • INDIRIZZO Via Umberto I, Collesalvetti (LI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento fu progettato interamente dalla baronessa Carla Celesia e realizzato con la collaborazione di manodopera locale. Fu inaugurato il 18 ottobre del 1925 alla presenza del re VIttorio Emanuele e del cardinale Maffi di Pisa. Il tempo ha cancellato una parte dei graffiti del parapetto, ma da fonte orale, si è appreso che in corrispondenza della data della disfatta di Caporetto (24 ottobre 1917) era presente un velo a nascondere la vergognosa sconfitta. Notizie in: Salvagnini Gigi "La scultura nei monumenti ai caduti della prima guerra mondiale in Toscana", opuslibri, Firenze 1999, pp. 27, 75-76; AA. VV. "Concorso di Idee per la riprogettazione di Via Umberto I limitatamente all'area del monumento ai caduti della Grande Guerra", Collesalvetti 1989; Cagianelli Francesca (a cura di) "Carla Celesia di Vegliasco e il Camposanto di Pisa. Le decorazione inedite della Villa 'Il Poggio' a Collesalvetti (1924), Debatte, Livorno 2002. Renzoni S. "Farinata con l'elmetto" in AA.VV., "L'emozione di marmo. I monumenti ai caduti della Grande Guerra a Pisa e nel suo territorio", Pisa University Press, Pisa 2015, p. 39; Mancini M., Pacciardi L. "Lungo il sentiero della memoria. La storia per immagini", Debatte, 2014, pp. 89-92
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900754372
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Pisa e Livorno
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Pisa e Livorno
  • DATA DI COMPILAZIONE 2016
  • ISCRIZIONI ai piedi della scalinata, parete laterale destra - QVARTA GVERRA D'INDIPE[NDENZA]/ FIRMA DELL'ARMISTIZIO/ 4 NOVEMBRE 1918/ [CO]MVNE DI COLLESALVETTI - Giacomo Leopardi - maiuscolo - A GRAFFITO - italiano

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Carla Di Celesia Vegliasco

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1920-1925

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'