soprabito lungo, con chiusura soprammessa, linea svasata

soprabito, da sera, femminile di Veneziani Jolanda - ambito milanese (terzo quarto sec. XX)
Jolanda Veneziani
1901/ 1989

Completo ensamble, composto da abito e soprabito coordinato. Soprabito lungo di linea svasata, con busto aderente e fianchette, dotato di maniche raglan lunghe al gomito, profilate in pelliccia di visone marrone, presente anche sul colletto montante. Apertura anteriore leggermente decentrata a sinistra, con cerniera lampo e due bottoni automatici rivestiti nel medesimo tessuto di confezione. Mostra sinistra soprammessa, chiusa da 6 gancetti metallici con rispettive asole, realizzate a punto cordoncino; lungo il profilo esterno, sono presenti altri sei bottoni a peduncolo decorativi, rivestiti di paillettes fucsia. Sul retro, piega a cannone che dal punto vita scende fino all'orlo inferiore. Interamente confezionato in tessuto effetto gros misto seta color carta da zucchero, foderato in tessuto marrone ad armatura diagonale. Internamente, lungo il fianco destro, è presente un'etichetta che ne attesta la provenienza sartoriale

  • OGGETTO soprabito lungo, con chiusura soprammessa, linea svasata
  • MATERIA E TECNICA SETA
    tessuto
  • AMBITO CULTURALE Ambito Milanese
  • ATTRIBUZIONI Jolanda Veneziani: ideatore del modello
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria del Costume
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pitti
  • INDIRIZZO P.zza Pitti, 1, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il completo in oggetto è appartenuto alla scrittrice fiorentina Anna Rontani, il cui guardaroba di haute couture è stato recentemente messo all'asta dalla Casa Bibelot di Firenze (25 Ottobre 2012). Donna di grande fascino e personalità, coltivò anche una certa passione per viaggi e crociere che la portò, nel corso di una vita, a raccogliere un guardaroba a dir poco sontuoso. Il capo in oggetto, ad esempio, proviene dall'atelier di Jole Veneziani, pioniera negli anni '50-'60 in fatto di ricerca di novità e fantasia creativa. Il completo è rappresentativo della vera grande passione della stilista milanese, ossia la pelliccia, filo conduttore e complemento fondamentale delle sue creazioni sartoriali. L' Archivio Jole Veneziani (ospitato dalla Fondazione Bano di Padova), conserva un'immagine fotografica che fa riferimento alla sfilata da lei presentata presso la Sala Bianca di Palazzo Pitti nel 1964: tra le modelle ne compare una abbigliata con un completo sontuoso, in tutto simile a questo. La consultazione delle fonti documentarie d'epoca ha permesso di definire alcuni temi chiave delle collezioni di quell'anno, che ben rispecchiano i tratti distintivi del capo creato per la Rontani (trattasi con probabilità di modello realizzato su misura, esemplato su un capo da collezione): oltre alla consueta presenza dei bordi in pelliccia, si segnalano anche l'impiego di materiali "a contrasto" e l'accostamento di tessuti corposi ad altri dalla consistenza quasi impalpabile. Altro aspetto significativo: la scelta di una gamma cromatica giocata sulle tonalità pastello dei rosa, azzurri, viola pallido e beige dorato. Per ulteriori informazioni si rimanda alla bibliografia di riferimento (Donne protagoniste nel Novecento, Sillabe 2013)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Vestimenti antichi/contemporanei
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900750149
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Jolanda Veneziani

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1964 - 1964

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE