flauto - ottavino in Do di Kirst Friedrich Gabriel August (secc. XVIII/ XIX)

flauto ottavino in do, post 1770 - ante 1804

Flauto ottavino in bosso, in 3 pezzi con sei fori e una chiave in ottone. E' composto da una testata a cameratura cilindrica con lievissima rastrematura, un corpo a cameratura conica, munito di un tenone superiore e uno inferiore, e da un piede appena svasato all'uscita. E' privo di ghiere e lo zaffo è di bosso. E' dotato di un corpo di ricambio marcato con il n. 2, che ne alza lievemente il diapason.La radiografia evidenzia l'uso della tecnica dell'allargamento della base dei fori (undercutting) per migliorare il suono e l'intonazione. L'unica chiave, d'ottone, è imperniata direttamente sulla modanatura del piede, e ha il piattino quadrato. Diapason: con il corpo n. 1 430Hz, con il corpo n. 2 435 Hz. Taglia: re Chiavi: Mib4. Suonabilità: buona

  • OGGETTO flauto ottavino in do
  • MATERIA E TECNICA legno/ tornitura
    metallo/ battitura
  • ATTRIBUZIONI Kirst Friedrich Gabriel August (1750/ 1806): fabbricante
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria dell'Accademia
  • LOCALIZZAZIONE Monastero di S. Niccolò di Cafaggio (ex)
  • INDIRIZZO Via Ricasoli, 58/60, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il flauto entra a far parte della raccolta granducale dopo la restaurazione lorenese del 1819, come risulta dall'Inventario di Palazzo Pitti dello stesso anno. Lo strumento viene registrato ancora nell'Inventario del 1861 che ne attesta la consegna al Regio Istituto Musicale: nel 1864 è affidato a Giovanni Ugolini per il restauro. Questo esemplare è uno dei due soli strumenti costruiti da Friedrich Gabriel August Kirst, che iniziò la sua attività nella bottega di Carl Auguetin Grenser, rinomato costruttore di legni di Dresda, stabilendosi poi a Potsdam verso il 1768, dove rimase fino alla morte nel 1806. Qui fu lavorante presso Christoph Freyer, anch'egli costruttore di strumenti a fiato in legno, a seguito della cui morte sposò la vedova rilevando l'attività nel 1722. Kirst proseguì la tradizione costruttiva di Potsdam nel campo dei flauti che, per il tramite di Freyer, risaliva direttamente a Johann Joachim Quantz. Nell'ambito di tale significativa tradizione si colloca tale strumento
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900348028-0
  • NUMERO D'INVENTARIO n. 118
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Galleria dell'Accademia di Firenze
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 2000
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
    2010
  • ISCRIZIONI su testata - F.G.A. KIRST - Kirst F.G.A - lettere capitali - a impressione - Tedesco
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Kirst Friedrich Gabriel August (1750/ 1806)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1770 - ante 1804

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'