finestra di casa di campagna

dipinto, 1865 - 1866

Interno: interno di casa rurale. Piante: alberi. Mobilia: porta rustica in legno. Elementi architettonici: finestra

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 28 cm
    Larghezza: 17 cm
  • ATTRIBUZIONI Giuseppe Abbati (attribuito)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria d'Arte Moderna
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pitti
  • INDIRIZZO P.zza Pitti, 1, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Una finestra aperta sul paesaggio ed il contrasto tra l'ombra scura dell'interno rustico con la luminosità della campagna circostante, appena evocata, è il tema caro all'ambito macchiaiolo. La stesura pittorica è prevalentemente magra, ma precisa e nitida nella resa dei rapporti tonali. Dini colloca quest'opera, tradizionalmente attribuita ad Abbati, intorno al 1866, anno in cui l'artista si installa a Castelnuovo della Misericordia nei pressi di Castiglioncello, in alcune stanze di una fattoria messa a disposizione da Diego Martelli. Un analogo soggetto è infatti svolto ne "La porticina", e di quel momento sono altri studi come "Le botti" e il celebre "Dalla cantina di Diego Martelli". Opere in cui il rapporto interno-esterno prosegue sulla via delle ricerche svolte da Abbati nei chiostri dei monumenti fiorentini. Luisa Ambron dona il dipinto nel 1979 alla città di Firenze, ed in un biglietto a S. Pinto del 18/12/1979 si rallegra per la collocazione destinata all'opera nelle sale della Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900342214
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 1999
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giuseppe Abbati (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1865 - 1866

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'