Santo gesuita battezza un principe moro

stampa stampa di invenzione, ca 1730 - ca 1781

Personaggi: Satana. Figure: santo gesuita; principe moro; chierico; bambino; figure femminili. Abbigliamento. Personificazioni: (America) figura femminile con copricapo di piume. Simboli: (potere regale) corona; scettro; croce. Oggetti: anfora; bacile; conchiglia; libro; bastone. Decorazioni: cartiglio con cornice a volute

  • OGGETTO stampa stampa di invenzione
  • MATERIA E TECNICA carta/ acquatinta
  • ATTRIBUZIONI Haid Johann Lorenz (1702/ 1750): disegnatore
    Rugendas Christian Johann (1708/ 1781): incisore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Convento di S. Maria del Carmine
  • INDIRIZZO piazza del Carmine, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La stampa proviene dalla stamperia della famiglia Rugendas ad Augusta fondata dal capostipite Georg Philipp I la cui attività fu proseguita dai figli Christian, menzionato nella stampa in esame, e Georg Philipp II. Johann Lorenz Haid fu un pittore e incisore che si formò nella bottega dei Rugendas con i quali collaborò proficuamente per tutta la vita, specializzandosi nella tecnica della riproduzione ad acquatinta particolarmente adatta a rendere il morbido effetto chiaroscurale dell'acquerello. Haid si rivolse principalmente ai pittori veneti del Settecento e anche in questo caso la composizione pare avvicinabile stilisticamente allo stile di Antonio Balestra, anche se finora non ha dato esito la ricerca in tal senso. Nella biblioteca del Carmine si conservano altri esemplari provenienti dalla bottega dei Rugendas simili nell'incorniciatura della stampa caratterizzata da un cartiglio vuoto alla base della parte figurata. Alcuni di questi esemplari furono disegnati dallo stesso Haid ma non ci sembrano assimilabili in una serie né per lo stile né per l'iconografia. È probabile che questa particolare incorniciatura delle stampe fosse una caratteristica della produzione dei Rugendas e fosse ripetuta, quasi come un marchio di fabbrica, in tutte le stampe provenienti dalla loro bottega. Riguardo al soggetto si era pensato inizialmente di identificare il missionario gesuita con San Francesco Saverio molto attivo nella diffusione del cristianesimo nelle Indie. Tuttavia rimangono alcuni dubbi riguardo a questa identificazione perché la figura di donna con il copricapo piumato dovrebbe alludere all'America, mentre il battezzato, di carnagione scura, è evidentemente un principe, come si desume dalle vesti e dai simboli regali
  • TIPOLOGIA SCHEDA Stampe
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900323051
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici delle province di Firenze, Pistoia e Prato
  • DATA DI COMPILAZIONE 1994
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI in basso a sinistra - IOHAN LORENZ HAIDT - corsivo - latino
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Haid Johann Lorenz (1702/ 1750)

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Rugendas Christian Johann (1708/ 1781)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1730 - ca 1781

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'