età dell'oro

dipinto, ca 1570 - ca 1570
Jacopo Zucchi
1541 ca./ 1589 ca

Figure: bambini; nudi. Figure: nudi. Paesaggi: pianura; colline; montagne; specchio d'acqua; rocce; nimbi. Oggetti: cartiglio. Animali: pappagallo; pernice; pecore. Vegetali: alberi; arbusti; serti di fiori; grappolo d'uva; tralcio di melograni; ghirlanda di fiori. Allegorie-simboli: figure volanti

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA rame/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 50 cm
    Larghezza: 38.5 cm
  • ATTRIBUZIONI Jacopo Zucchi
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria degli Uffizi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo degli Uffizi
  • INDIRIZZO Piazzale degli Uffizi, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il dipinto, costantemente collegato con "l'eta' dell'argento" (NCTN 00288635) e "l'eta' del ferro" e tradizionalmente attribuito allo Zucchi dal Voss che vi scorse una allegoria da mettere in relazione con l'incipit di un intermezzo "O begli anni nell'oro" cantato in occasione delle nozze di Cosimo I ed Eleonora di Toledo nel 1539; lo stesso Voss citava una invenzione stesa nel 1567 dal Borghini per il Vasari per un dipinto con lo stesso soggetto, cui corrispondono un gruppo di disegni del Vasari (Louvre, Cab. Dess. nn. 2161 - 2169 - 2170), ed una versione del Poppi oggi ad Edimburgo che presentano tra loro solo marginali varianti. Se si confronta l'"eta' dell'Oro" allo Zucchi con i disegni del Vasari e con il quadro del Poppi e' evidente che "l'eta' dell'oro" deriva direttamente dall'invenzione del Borghini filtrata dalle esecuzioni, rispettivamente, dal Vasari e dal Poppi. La critica recente nega che "l'eta' dell'oro" sia da mettere in relazione con l' "eta' dell'argento" e "l'eta' del ferro", poiche' il supporto e' diverso (rame anziche' ferro), inoltre nulla autorizza ad ad identificare il soggetto con quello tradizionalmente riportato nella letteratura specifica, che ritiene le tre operine come probabile decorazione di un mobile che il cardinale Ferdinando de' Medici avrebbe portato da Roma nel 1587 quando fece ritorno a Firenze, preferendo la porpora agli onori granducali. Pillsbury pubblicava un disegno di Princeton che e' l'unica traccia certa sul processo inventivo di questo quadretto
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900288631
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 1989
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2002
    2006
    2015

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Jacopo Zucchi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1570 - ca 1570

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'