apostoli, evangelisti, personaggi biblici

decorazione plastico-architettonica, 1535 - 1575
Lorenzi Stoldo
1534/ 1583
Giovanni Vincenzo Casali
1539 ca./ 1593
Vincenzo Danti
1530/ 1576
Francesco Camilliani
ante 1530/ 1576
Domenico Poggini
1520/ 1590
Zanobi Lastricati
1508/ 1590
Valerio Cioli
1529 ca./ 1599

Decorazione scultorea composta di otto sculture

  • OGGETTO decorazione plastico-architettonica
  • MATERIA E TECNICA terracotta/ modellatura/ pittura
  • ATTRIBUZIONI Giovanni Angelo Da Montorsoli
    Lorenzi Stoldo
    Jean De Boulogne Detto Giambologna
    Giovanni Vincenzo Casali
    Vincenzo Danti
    Francesco Camilliani
    Domenico Poggini
    Zanobi Lastricati
    Valerio Cioli
  • LOCALIZZAZIONE Convento della S.ma Annunziata
  • INDIRIZZO piazza SS. Annunziata, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'attuale decorazione scultorea della cappella di San Luca o dei Pittori è ciò che resta del progetto originario. Dieci statue, due delle quali (il San Matteo del Naccherino e il Salomone (?) del Casali) andarono perdute nei lavori del XIX secolo, erano state commissionate a membri dell'Accademia del Disegno nel 1567. Questi ultimi non sempre eseguirono le sculture per cui spesso esistono discordanze fra la lista delle commissioni del 1566 e i nomi degli artisti presenti nei pagamenti. La difficoltà nell'identificazione delle opere e dei loro autori è dovuta anche agli spostamenti che le statue subirono nei lavori ottocenteschi causando confusione nel programma iconografico. Questo era infatti incentrato sulle figure di San Paolo e Mosè che fiancheggiavano l'altare rispettivamente a sinistra e a destra. San Paolo era seguito dalle statue di San Pietro e dei quattro Evangelisti, mentre Mosè era preceduto da figure bibliche: Abramo, Melchisedec, Giosuè (con le sembianze di Cosimo I), David e Salomone. Summers (1969, p. 69) sottolinea la rispondenza di queste ultime figure con la concezione medievale che le considerava rispettivamente (escludendo Melchisedec) personificazioni della Virtù, della Fede, della Forza, della Umiltà e della Saggezza. In questo contesto le Virtù sono emblematicamente riferibili al Granduca, patrono dell'Accademia. Summers (1969, p. 68, nota 1) precisa che il materiale delle statue non è stucco, come genericamente viene indicato, ma terracotta dipinta o meglio "terra di Montelupo" secondo quanto riferiscono i documenti
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900281844-0
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE L. 41/1986
  • DATA DI COMPILAZIONE 1988
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 1999
    2006

BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Angelo Da Montorsoli

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Lorenzi Stoldo

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Jean De Boulogne Detto Giambologna

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Vincenzo Casali

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Vincenzo Danti

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Francesco Camilliani

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Domenico Poggini

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Zanobi Lastricati

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Valerio Cioli

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'