fiasca, ante 1589 - ante 1589

Fiasca in cristallo di rocca a sezione esagonale. Il corpo è scandito da due fasce orizzontali in oro cesellato e smaltato, con motivi ornamentali a voluta. IL collo, stretto, è interrotto da un nodo e si allarga in alto terminando con un labbro a due lobi, il coperchio è a pomello. Le tre fasce di cristallo sono ornate da una fitta sequenza di motivi ornamentali incisi con mostri marini, grottesche e festoni. Nella fascia inferiore si possono identificare Bacco, POmona e Minerva

  • OGGETTO fiasca
  • MATERIA E TECNICA oro/ incisione
    argento/ doratura
    SMALTO
    cristallo di rocca/ incisione/ intaglio
  • AMBITO CULTURALE Bottega Milanese
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo degli Argenti
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pitti
  • INDIRIZZO P.zza Pitti, 1, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE In passato si riteneva che la fiasca provenisse da Tesoro di Salisburgo; in realtà è stato più recentemente dimostrato che essa proviene dall'eredità di Caterina de' Medici legata alla nipote Cristina di Lorena nel 1589 e conseguentemente fu conservata nella Sala di Madama agli Uffizi. La fascia d'oro del fondo è stata sostituita nel corso del XVIII secolo (come risulta dall'inventario del 1769) con quella attuale d'argento dorato)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900225431
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 1989
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ante 1589 - ante 1589

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE