servizio da colazione - manifattura Reale Fabbrica di Napoli (fine XVIII)

servizio da colazione, ca 1790 - ca 1799

Servizio da colazione modellato con soggetti d'ispirazione egizia

  • OGGETTO servizio da colazione
  • MATERIA E TECNICA porcellana/ pittura/ doratura
  • AMBITO CULTURALE Manifattura Reale Fabbrica Di Napoli
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo delle Porcellane
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pitti
  • INDIRIZZO P.za Pitti, 1, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il servizio da colazione in porcellana decorato a geroglifici e motivi in oro su fondo nero e bianco. I bordi sono dorati. Il vassoio e la zuccheriera hanno una fascia color verde acqua imitante il marmo. Comprende: un vassoio, due tazze con piattino, una teiera, una lattiera e una zuccheriera. Questo servizio da colazione è ascrivibile alla produzione napoletana dell'ultimissimo Settecento: nella Real Fabbrica infatti i motivi egizi vengono impiegati prima della dominazione napoleonica. Non sono quindi usati in riferimento alla campagna d'Egitto, ma come un diverso riferimento al mondo antico. Nel 1790 venne eseguito il servizio per la duchessa di Parma, il quale aveva un dessert rappresentante il tempio della dea Iside: inoltre oggetti di tipo egizio sono elencati anche negli inventari di vendita della Real Fabbrica (cfr. V. de Martibi, A. Gonzalez-Palacios, "La vendita della Real Fabbrica di porcellana di Napoli nel 1807", 1980-81, nn. 15-16). Vi eranoanche citate caffettiere e due maschere con coperchio. Questo servizio risulta probabilmente composto di pezzi che originariamente appartenevano ad altri serviti: infatti il vassoio venne aggiunto solo nel 1829 e la lattiera e la zuccheriera sembrano diverse, per quanto tutto il servizio rechi la decorazione con la fascia a stelle dorate. E' registrato per la prima volta nel 1816. Considerando che i sovrani napoletani compirono un altro viaggio a Firenze nel 1791 (IRC, nn. 2122, 3159) questo servizio potrebbe essere stato inviato, insieme ad altri oggetti, in seguito a tale visita. Due insiemi di porcellana di Napoli sono infatti registrati nel giugno e nel novembre 1793 (IRC, n. 2125, ff. 3535, 3592): tra questi figura un dejeuné decorato "in miniature" e oro. Non è escluso che possa trattarsi del suddetto servito o del n. A.c.e. 1911, nn. 189-195. Secondo Gonzalez-Palacios la lattiera è successiva (A. Gonzalez-Palacios, in "Civiltà del '700 a Napoli 1734-1799", Napoli 1980, p. 138)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900190407
  • NUMERO D'INVENTARIO AcE 1012, 1013, 1021, 1022, 1023, 1025
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Le Gallerie degli Uffizi
  • DATA DI COMPILAZIONE 1984
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2010
    2023
  • ISCRIZIONI sotto al piede - 13, 14, 4, 9 - a incisione -
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1790 - ca 1799

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE