Madonna con Bambino e Santi

dipinto, 1575 - 1575
Giovanni Maria Butteri
1540 ca./ 1606

Ritratti: Cosimo I de' Medici; Ferdinando de' Medici; Eleonora di Toledo; Maria Salviati; Francesco I de' Medici; Paolo Giordano Orsini; Virginio Orsini; Cosimino; Isabella de' Medici Orsini. Personaggi: San Cosma; San Damiano; Madonna; Sant'Anna; Gesù Bambino; San Giorgio; San Flaviano (?); San Giovannino;Santa Caterina d'Alessandria. Abbigliamento: all'antica; armature; corsetti; pelle di cammello; mantelli;calzari. Attributi: (Santa Caterina d'Alessandria) libro; ruota dentata. Attributi: (San Cosma) contenitore per unguenti; lancetta. Attributi: (San Giovannino) croce con cartiglio. Attributi: (San Flaviano) bandiera con croce di Malta. Attributi: (San Giorgio) bandiera con croce di S. Stefano

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 192
    Larghezza: 140
  • ATTRIBUZIONI Giovanni Maria Butteri
  • ALTRE ATTRIBUZIONI Marsili Sebastiano
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria degli Uffizi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo degli Uffizi
  • INDIRIZZO Piazzale degli Uffizi, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il dipinto è stato acquistato nel 1909 dal principe Odescalchi per 1500 lire, con l'attribuzione ad Alessandro Allori in base ad una relazione del Ferri, del Giglio, dal Poggi e dal Gamba, che supponevano la provenienza del dipinto da una cappella privata, forse dal castello di Bracciano. I dipinto è stato poi genericamente attribuito alla scuola del Bronzino, fino al 1968 quando la Langedijk lo riferì al Butteri. Luciano Bellosi invece ha proposto come autore Sebastiano Marsili, che aveva dipinto le storie di Atalanta nello studiolo di Francesco I. Il primo a riconoscere nei personaggi rappresentati i membri della famiglia Medici è stato il Pieraccini il quale, tuttavia, leggendo la data inesattamente come 1576 pensava che la pala fosse stata dipinta come "espiazione" dei Medici e degli Orsini, per gli omicidi di Isabella ed Eleonora del luglio 1576. Tuttavia, la data sarebbe sulla copertina del libro di Santa Caterina è 1575 e come rileva il Berti, una pala che avesse rappresentato insieme assassini e vittime, in veste di santi, sarebbe risultata blasfema. Riguardo ai personaggi rappresentati occorre segnalare alcune differenze interpretative: secondo la Langedijk Sant'Anna rappresenterebbe Eleonora di Toledo, moglie di Piero di Cosimo I mentre unanimamente la critica riconosce nella stessa figura Maria Salviati, madre di Cosimo I (vd. confronti con ritratti presenti agli Uffizi). Nelle vesti di Gesù si celerebbe Cosimino figlio di Dianora e di Don Pietro, morto nell'agosto 1576, all'età di 3 anni; nelle vesti di San Giovanni, Virginio, unico figlio maschio di Isabella e di Paolo Giordano Orsini, all'epoca del dipinto di cinque anni
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900157162
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE L. 41/1986
  • DATA DI COMPILAZIONE 1981
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2002
    2006
  • ISCRIZIONI in un cartiglio - ECCE AGNUS DEI - Giovanni,1 36 - lettere capitali - a pennello - latino

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giovanni Maria Butteri

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1575 - 1575

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'