animali

taccuino di disegni, 1818 - 1820
Giuseppe Bezzuoli
1784/ 1855

Taccuino di 53 fogli quasi sempre disegnati sul recto e sul verso con animali, figure, paesaggi, copie da opere d'arte antiche etc.; nel caso dei paesaggi spesso il disegno si estende su due fogli. I fogli n. 1,6 e 36 contengono esclusivamente iscrizioni. Sono completamente in bianco i fogli n. 28, 33, 34, 38, 39, 43, 51. Fra i fogli n. 23 e 24 è stato strappato un intero foglio doppio di cui rimangono alcuni frammenti minuti. Fra i fogli n. 47 e 48 è stato strappato un altro foglio, di cui si vedono tracce. La legatura è in cuoio marrone, senza decorazioni, con chiusura a busta, sempre in cuoio. Sul verso dei risguardi, sia all'inizio che alla fine del taccuino, vi sono appunti brevi di mano dell'artista

  • OGGETTO taccuino di disegni
  • MATERIA E TECNICA carta bianca/ matita nera
    carta bianca/ inchiostro bruno
  • ATTRIBUZIONI Giuseppe Bezzuoli
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo degli Uffizi
  • INDIRIZZO Piazzale degli Uffizi, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il taccuino contiene in prevalenza paesaggi vari, quasi sempre di luoghi non chiaramente riconoscibili e, studi di animali; vi sono anche studi da opere di maestri antichi (Raffaello e soprattutto la scultura greco romana), tutte identificabili con opere certamente a Firenze, Roma e Napoli anche ai tempi del Bezzuoli. Proprio le opere romane e napoletane permettono di datare questo taccuino agli anni del soggiorno romano dell'artista, avvenuto, come si sa nel 1818-1819 (vedi schede n. 2341/27,29,37,41,45). Anche lo stile del Bezzuoli appare qui maturo, ed il taccuino contiene molti riferimenti, nelle scritte autografe dell'artista, ad opere di maestri veneti ubicati fuori dal Veneto (il Bezzuoli compì il suo primo viaggio a Venezia nell'anno 1823). Tutti elementi che, assieme a quelli esterni già indicati, ci riportano ad anni intorno al 1818-1819, periodo in cui, come è noto, si matura la decisa svolta in senso romantico dell'artista e si accentua il suo interesse per la pittura del cinquecento veneto e del seicento bolognese. Inoltre un foglio di questo taccuino il n. 2341/42 presenta una composizione dell'artista abbastanza simile a quella che compare nel foglio n. 2344/26 recto, appartenente ad un taccuino anch'esso databile per elementi esterni agli anni del viaggio dell'artista a Roma e a Napoli, avvenuto nel 1818-1819. Altro elemento da sottolineare è l'attenzione del Bezzuoli alla pittura lombarda del cinquecento e del seicento, testimoniata da alcune scritte autografe dell'artista contenute nei fogli n.2341/1 e 6 recto facenti parte di questo album. Nel taccuino, come si è già accennato, sono contenuti vari paesaggi e vedute: 2341/3, 10,15,16,20,21,22, 23, 27, 35, 42 recti e n. 2341/25, 26, 30; vi sono inoltre alcuni fogli dedicati a studi di uomini e donne ripresi dal vero n. 2341/3 verso, n. 2341/4, 18, 19recti e n. 2341/11, 13 versi; disegni da maestri antichi n. 2341/11, 13, 24, 29, 37, 41 recti, n. 2341/27 verso e n. 2341/40, 44, 45, 52; e più raramente, disegni raffiguranti solamente piante o alberi n. 2341/9, 12 verso, 17 recto. Infine altri disegni sembrano schizzi o progetti per opere dell'artista n. 2341/12 recto, 16 verso, 42, 46, 47, 48, 49, 50
  • TIPOLOGIA SCHEDA Disegni
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900155244-0
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Le Gallerie degli Uffizi
  • DATA DI COMPILAZIONE 1975
  • ISCRIZIONI sulla legatura - n°4/ G. Bezzuoli/Ricordi/paesi/animali - Bezzuoli Giuseppe - a matita -

BENI COMPONENTI

BENI CORRELATI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giuseppe Bezzuoli

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1818 - 1820

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'