autoritratto di Violante Siries Cerroti

dipinto, 1740 - 1760

Ritratti. Personaggi: Siries Cerroti Violante. Figure maschili: padre. Abbigliamento: veste lunga; velo; giacca. Fiori: gelsomino; rosa. Oggetti: orecchini; bracciale di perle; tavolo; tavolozza; pennello; bastone; tela

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 73.5
    Larghezza: 57.5
  • ATTRIBUZIONI Violante Siries Cerroti: esecutore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria degli Uffizi
  • LOCALIZZAZIONE Corridoio vasariano
  • INDIRIZZO Piazzale degli Uffizi, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Vi è una notevole confusione fra due autoritratti simili della stessa pittrice, che si è effigiata mentre dipinge il proprio padre, l'orafo Luigi Siries. Un primo entrò in galleria l'8 marzo 1736; l'inventario del 1753 (n. 3312) descrive la donna come "con assuttatura in testa di trine e pezzuola a righe sulle spalle" e va quindi identificato coll'attuale n. 2021; un secondo, questo, vi pervenne con la collezione dell'abate Pazzi nel 1768 (n. 101) ma senza essere inciso nel suo catalogo. Porta a trego il numero 3420 in rosso, relativo all'inventario del 1769, caso unico fra gli autoritratti Pazzi, inventariati solo nel 1784, ed è inciso nel IV volume del Museo Fiorentino dove dovrebbe essere l'altro. Stranamente, infine, è di qualità assai migliore del primo, che la pittrice aveva fatto per Gian Gastone de Medici come testimoniano la biografia del museo fiorentino e la guida manoscritta del Bianchi ?
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900102582
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici delle province di Firenze, Pistoia e Prato
  • DATA DI COMPILAZIONE 1978
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI sul retro della tela - 3200 (in bruno), 3420 (in rosso) - numeri arabi - a penna -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Violante Siries Cerroti

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1740 - 1760

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'