Madonna con Bambino e due angeli

disegno, 1834 - 1834
Biagio Martini
1761/ 1840

Disegno a penna e inchiostro bruno con abbondanti acquarellature dello stesso inchiostro e tracce lievi di matita nera. Rappresenta la Madonna, seduta su alcuni massi squadrati, volta di profilo verso sinistra, con il Bambino in braccio rivolto verso di lei, un angioletto appoggiato al ginocchio sinistro della Madonna con una colomba in mano e un altro angioletto alle spalle del gruppo. Sullo sfondo un albero e alcuni arbusti, all’albero sono avvinte alcune fronde. In primo piano l’accenno di un tranquillo corso d’acqua. Il disegno è su carta bianca leggermente tinta con lo stesso inchiostro bruno, incollata su un foglio di carta bianca recante una cornice a matita. Questo secondo foglio è a sua volta incollato per il lato superiore su un foglio di carta marroncina più moderno

  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta bianca/ acquerellatura
    carta bianca/ matita
    carta bianca/ inchiostro a penna
    carta bianca/ inchiostro bruno
  • ATTRIBUZIONI Biagio Martini: esecutore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Nazionale di Parma
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo della Pilotta
  • INDIRIZZO Piazzale Pilotta 13 A, Parma (PR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Nell'Inventario generale della Soprintendenza di Parma e Piacenza il disegno è intitolato "La Madonna col bambino e due angioli"; è riportata la firma. Martini a queste date, ormai maturo, manteneva saldamente il suo ruolo di pittore di corte della duchessa Maria Luigia d'Austria e godeva dunque di una posizione di massimo rilievo; tuttavia l'essere stato sostituito alla guida della cattedra di disegno all'Accademia dall'allievo Tebaldi gli aveva inflitto una cocente delusione. Continuava tuttavia nella sua produzione di opere grafiche già all’epoca molto apprezzate, al punto che i migliori fra i suoi disegni – se ne conoscevano centinaia – arrivavano ad ingannare anche l’occhio più esperto fino ad essere scambiati per autografi del Parmigianino o dei suoi migliori seguaci. Il disegno in esame invece risente, come altri fogli conservati nella Galleria Nazionale, di un’aura accademica intrisa di nostalgia per la produzione del primo Cinquecento padano
  • TIPOLOGIA SCHEDA Disegni
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800636140
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Parma e Piacenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Parma e Piacenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2016
  • ISCRIZIONI in basso a destra - Biagio Martini fece, aprile 1834 - Martini Biagio - corsivo - a matita -
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Biagio Martini

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1834 - 1834

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'