scena di battaglia

disegno, 1500 - 1599

Scena di battaglia tra fanti e cavalieri. Realizzato a penna e inchiostro bruno, acquerellature a inchiostro bruno, matita nera e biacca

  • OGGETTO disegno
  • MATERIA E TECNICA carta/ inchiostro a penna/ matita nera/ acquerellatura
  • MISURE Altezza: 291 mm
    Larghezza: 935 mm
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italiano
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria Estense
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Coccapani
  • INDIRIZZO corso Vittorio Emanuele II, 59, Modena (MO)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il disegno, di notevoli dimensioni, era attribuito in antico a Giulio Romano. Lo ricordano infatti sia Pagani (1770, n°7, p. 191), che probabilmente Castellani Tarabini (1854, n° 144, p. 154) con quesa attribuzione, mentre le successive proposte riportate sul montaggio lo riferiscono alla scuola di Giulio Romano. Anche nella documentazione dell'ufficio catalogo della Soprintendenza si opta per la scuola di Giulio Romano (M.S. Verzelloni ?), notando l'influenza del modulo compositivo delle ultime stanze vaticane, come la stanza di Costantino, ultimata da Giulio alla morte di Raffaello. Sebbene nella documentazione della Soprintendenza vi è anche una proposta dubitativa a Taddeo Zuccari, il riferimento alla battaglia di Costantino in Vaticano sembra tuttavia preponderante, suggerendo di confermare il foglio alla scuola o derivazione da Giulio Romano entro il XVI secolo
  • TIPOLOGIA SCHEDA Disegni
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800436878
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Modena e Reggio Emilia
  • DATA DI COMPILAZIONE 2008
  • ISCRIZIONI verso, al centro - Copia di Giulio Romano - corsivo - a matita - italiano

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1500 - 1599

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE