monumento - ambito parmense (sec. XX)

monumento, 1922 - 1922

Il monumento di Ranzano è una struttura di grandi dimensioni, collocata lungo la strada e circondata da un cancello di bronzo. Sopra un gradino, sul basamento inferiore è stata collocata una lapide in memoria dei caduti della seconda guerra mondiale, mentre la commemorazione di quelli del primo conflitto è riservata alla parte superiore, più antica. Questa è costituita da una grande edicola in pietra serena che contiene due epigrafi in marmo bianco con iscrizioni realizzate a solchi; quella più in alto è contornata da due colonnine, è centinata e l'edicola si conclude con un timpano sormontato da un vaso sempre in pietra decorato con un festone floreale

  • OGGETTO monumento
  • MATERIA E TECNICA marmo bianco di Carrara/ incisione
    PIETRA
  • AMBITO CULTURALE Ambito Parmense
  • LOCALIZZAZIONE Via Val d'Enza
  • INDIRIZZO Via Val d'Enza, Palanzano (PR)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento della frazione di Ranzano, pur nelle grandi dimensioni, presenta dei caratteri di semplicità tipici di esempi analoghi posti in centri poco significativi che, pur nella scarsità di mezzi economici, volevano prestare il loro tributo ai concittadini caduti nel corso della prima guerra mondiale. In questo caso la memoria è affidata esclusivamente alle due iscrizioni, una con dedica e l'altra con l'elenco dei militari deceduti; le lapidi sono tuttavia inquadrate in un sistema architettonico monumentale che si avvicina a tanti esempi cimiteriali dei primi decenni del XX secolo. Il tono dell'iscrizione è piuttosto sobrio, anche se si sottolinea da un lato il sacrificio per la patria dei soldati, e dall'altro il loro eroismo. Nel secondo dopoguerra al monumento fu aggiunta un'ulteriore lapide, posta in basso, per commemorare i caduti dell'ultimo conflitto, procedura consueta soprattutto in località piccole, e che intende porre le due guerre in una linea di continuità ideale
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800430684
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 2008
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2007
  • ISCRIZIONI sulla lapide in alto - SOL. BERGONZANI GIUSEPPE M. 5.VII.1915/ " BODRIA GIUSEPPE M. 18.X.1916/ " BODRIA VITTORIO M. 16.II.1918/ " CAVALLI ILARIO DISPERSO 1916/ CARAB. GALLONI DANTE DISPERSO 1916/ CAP.MAG. MADONI TIMOTEO M. 29.VI.1916/ SOL. MADONI COLOMBO M. 4.XI.1918/ " MATTIOLI RINALDO M. 2.V.1921 ALTA SLESIA/ " MORINI GIUSEPPE M. 10.X.1916/ CARAB. ORLANDI MASSIMO M. 10.IX.1918/ SOL. ROSSI ANTONIO M. 30.1.1919/ " SIMONINI UGO ELIA M. 8.IX.1917/ " ZANNONI GIUSEPPE M. 24.V.1917/ " ZANNI ANTONIO M. 5.X.1917/ " PINAZZI GIUSEPPE M. 20.V.1922/ CAUSA SERVIZIO/ PIE IESU DOMINE DONA EIS REQUIEM/ RANZANO 28.VI.1922 - lettere capitali - a caratteri applicati -
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1922 - 1922

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE

ITINERARI