sarcofago a cassa, 1400 - 1400

Il sarcofago, dal modellato rinascimentale semplice e lineare, è chiuso in alto da un cornicione maodanato ed in basso da una base a sagomatura curvilinea decorata alla estremità da un motivo a foglie. Una rosa scolpita spicca al centro del prospetto

  • OGGETTO sarcofago a cassa
  • MATERIA E TECNICA marmo rosso di Verona/ intaglio
  • MISURE Altezza: 40
    Larghezza: 210
  • ATTRIBUZIONI Antonio Ferrari D'agrate (attribuito)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Oratorio di S. Ilario
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'urna di marmo che racchiude le ceneri di Rodolfo Tanzi si conserva nell'Oratorio di S. Ilario, murata in alto. Non è certo la primitiva, perché mostra l'arte propria del Rinascimento. Per la sua fattura è da attribuire ad Antonio D'Agrate, che molto ha lavorato a Parma in cattedrale e S. Sepolcro ed all'Ospedale verso la metà del secolo XV. Scolpita dopo gli ampliamenti fatti dall'Ospedale, fu collocata nella nuova chiesa trasportata più tardi nell'attuale Oratorio costruito nel 1662. Fu allora adornata di statue in plastica da Domenico Reti (scheda n. 17) che ricevette in compenso £. 2421
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0800151292
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
  • DATA DI COMPILAZIONE 1983
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Antonio Ferrari D'agrate (attribuito)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1400 - 1400

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'