parabola del ricco Epulone

dipinto, post 1500 - ante 1699

Personaggi: Epulone; donne; servi; uomini. Mobilia: tavolo. Oggetti: recipienti in ottone. Animali: cani; gatti. Architetture. Paesaggi

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tela/ pittura a olio
  • MISURE Altezza: 105
    Larghezza: 141
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italiano
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Palazzo Comunale di Vado Ligure
  • INDIRIZZO Piazza S. Giovanni Battista, 9 R, Vado Ligure (SV)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il dipinto è registrato al n°20 dell'Inventario (6 luglio 1880) dei quadri ed oggetti d'antichità lasciati da Don Cesare Queirolo al Comune di Vado Ligure nel 1877.Si tratta di unìinimitazione alquanto rudimentale delle opere della bottega di bassano (Jacopo da Ponte, Bassano 1517-1592; Francesco da Ponte il Giovane, Bassano 1549 ca. - Venezia 1592), da cui il pittore riprende il gusto per i soggetti biblico pastorali, affollati di personaggi e di animali, quasi come in una scena di genere fiamminga
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA detenzione Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0700015107
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Imperia e Savona
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Liguria
  • DATA DI COMPILAZIONE 1979
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1500 - ante 1699

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE