soggetto assente

monumento ai caduti a lapide, post 1930 - ante 1932

Tutto l'insieme della facciata, in stile neogotico, è considerata monumento ai caduti. Rispetto al progetto originario le modifiche sono minime; la trabeazione della cornice sopra il portale viene mosaicata con una nuova iscrizione, le pareti vengono intonacate e la gradinata d'accesso rivestita in pietra. Due grandi lapidi in marmo grigio chiaro verticali, sono poste simmetricamente ai lati, tra le paraste, fissate con borchie quadrangolari cuspidate. Esse sono riquadrate da un'elegante cornice in marmo bianco con cappe a scacchiera, che riprende il motivo di quella del portale d'ingresso e protette in alto da una cornice aggettante decorata allo stesso modo. Nella parte superiore di ognuna delle lastre, tra due fasce floreali in bassorilievo, è fissata una lampada bronzea. La lapide di sinistra è esclusivamente celebrativa e ricorda anche la battaglia di Tramonti avvenuta durante la ritirata di Caporetto, mentre i nomi dei caduti sono elencati in quella di destra

  • OGGETTO monumento ai caduti a lapide
  • MATERIA E TECNICA MARMO BIANCO
    Intonaco
    marmo grigio chiaro/ lapidi
    decorazione/ a mosaico
  • MISURE Altezza: 430 cm
    Spessore: 4 cm
    Larghezza: 680 cm
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Chiesetta della Beata Vergine Maria
  • LOCALIZZAZIONE Madonna della Salute
  • INDIRIZZO Via Rimembranza, Tramonti Di Sopra (PN)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE La chiesetta venne inaugurata nel 1910, realizzata su progetto dell'ing. Pietro Saccardo. L'artista Gino Avon realizza nel 1932 la trabeazione mosaicata e il medaglione con la Madonna posto centralmente in alto, nel timpano della facciata. Nel secondo dopoguerra viene aggiunta una seconda coppia di lapidi posta sotto, in aderenza alle precedenti. Di fattura più semplice, queste presentano una cornice lineare profilata in marmo e ricordano i caduti della seconda guerra mondiale
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0600166350
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Friuli - Venezia Giulia
  • DATA DI COMPILAZIONE 2015
  • ISCRIZIONI facciata principale/ lungo l'architrave/ simmetrica - SAL MATER SUCCURRE CAESIS - gotico maiuscolo - a incisione/ piombatura - latino
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1930 - ante 1932

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI