Allegoria della Vittoria come donna vestita all’antica

monumento ai caduti ad ara, 1921 - 1921
Pietro Morseletto
notizie prima metà sec. XX

Quattro stanti in pietra e una recinzione metallica delimitano l’area di rispetto del monumento, composto da un’alta base in pietra sulla quale è inserita una lapide in marmo recante i nomi dei caduti della Seconda Guerra Mondiale. Sopra di essa si trova l’iscrizione latina: DONA EIS REQUIEM DOMINE e il Chrismon, composto dalla X e P sovrapposte. La lapide in marmo a forma di T rovesciata occupa il centro del monumento, dando piena visibilità ai nomi incisi dei caduti della Grande Guerra. Sopra la lapide uno stretto basamento in pietra, con croce incisa al centro, funge da base alla scultura in bronzo raffigurante la Vittoria abbigliata all’antica con in mano una corona d’alloro e, nell’altra, una statuetta della Vittoria. L’elegante figura è perfettamente inserita all’interno del monumento, tanto che le sue braccia poggiano sulle due volute poste a sommità del monumento stesso

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1921 - 1921

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ITINERARI