figura di soldato

monumento ai caduti a colonna, ca 1919 - ca 1919
Cirillo Bagozzi
1890/ 1970

Monumento dedicato ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale; compare la lista dei caduti. Composto da un basamento modanato in pietra su cui poggia una colonna con capitello corinzio e coronamento superiore sempre in pietra. Anteriormente, scultura in bronzo raffigurante un soldato col fucile

  • OGGETTO monumento ai caduti a colonna
  • MATERIA E TECNICA bronzo/ fusione
    pietra/ scultura
  • MISURE Profondità: 360cm
    Altezza: 360 cm
    Larghezza: 520cm
    : 520 cm
  • ATTRIBUZIONI Cirillo Bagozzi: scultore
  • LOCALIZZAZIONE Piazza Enrico Galvaligi
  • INDIRIZZO Piazza Enrico Galvaligi, Gazzada Schianno (VA)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento ai caduti si trova nell'attuale piazza Galvaligi, nel centro cittadino della località di Gazzada, a ricordo dei caduti e dispersi dell'ex Comune di Gazzada. Si ricorda che i due ex comuni (Gazzada e Schianno) sono stati fusi in un unico Ente con R.D. n. 1225/1927, con la denominazione di "Comune di Gazzada Schianno". Il monumento ai caduti dell'ex Comune di Gazzada è stato eretto a seguito di deliberazione del Consiglio Comunale n. 3 del 06.04.1919, nel giardino prospiciente all'ex palazzo comunale e scolastico sito in via Roma. Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 41/1964 il monumento è stato spostato in piazza Libertà (oggi piazza Galvaligi). La statua in bronzo è opera dell’artista Cirillo Bagozzi (Nozza di Vestone-BS- 1890- Milano 1970): fu scultore di monumenti celebrativi e funerari. Fonderia Artistica Battaglia-Pogliani-Frigerio & Vecchi di Milano: fondata nel 1913, nella zona della cinquecentesca villa Simonetta, da tre soci - Ercole Battaglia (ex capofonderia della Necchi), Giulio Pogliani (formatore) e Riccardo Frigerio (cesellatore) - la “Fonderia Battaglia, Pogliani e Frigerio” è da sempre una delle principali fonderie artistiche italiane. Da allora, attraverso lo svolgimento di un secolo non poco movimentato, sono nate, e nascono ogni giorno, opere in bronzo realizzate artigianalmente tramite l’antica tradizione della fusione artistica a cera persa, sempre strettamente intrecciata alla storia dei protagonisti dell’epoca. Nella Fonderia sono state create, tra gli altri, sculture di Lucio Fontana, Marino Marini, Alik Cavaliere, Giacomo Manzù, Floriano Bodini, Francesco Messina, Alighiero e Boetti, Giuseppe Penone, Giò e Arnaldo Pomodoro. Per 100 anni, (ed ancora oggi) in Battaglia si sono fuse cultura e tecnica, nel rinascimentale tepore delle fornaci e nei suoni di una materia che prende vita, eternamente. (Gianazza Egidio, Profilo storico di Gazzada Schianno - Comune di Gazzada Schianno 1993)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0303265915
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Como, Lecco, Monza-Brianza, Pavia, Sondrio e Varese
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici per le province di Milano Bergamo Como Lecco Lodi Monza Pavia Sondrio Varese
  • DATA DI COMPILAZIONE 2015
  • ISCRIZIONI lato posteriore - A.O. 1935 – 1936/ SOL. BARBIERI RINALDO 1940 – 1945/ SOL. BARBIERI GIANNINO/ SOL. CEREA CARLO/ SOL. VANETTI LUIGI/ MARINAIO BIANCHI DIONIGI/ CIVILE VITA VINCENZO/ DISPERSI/ CAP. ROVERA PRIMO/ SOL. BARBIERI ENRICO/ SOL. GHIRINGHELLI SILVIO/ SOL. MACCHI GIOVANNI - caratteri vari - a solchi -
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Cirillo Bagozzi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1919 - ca 1919

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'