croce

monumento ai caduti a colonna, 1870 - 1870
Giuseppe Poggi
1811/ 1901

Monumento sopraelevato su di una gradinata, che supporta un dado con zoccolatura di base, sul quale poggia una colonna leggermente rastremata verso l'alto. L'apice è coronato, tramite diverse strutture di raccordo modanate e sagomate, da una croce latina in ferro. Il monumento è circondato da un emiciclo che lo incornicia

  • OGGETTO monumento ai caduti a colonna
  • MATERIA E TECNICA Bronzo
    Marmo
    CEMENTO
    FERRO
    PIETRA CALCAREA
  • MISURE Profondità: 1100 cm
    Altezza: 1200 cm
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italiano
  • ATTRIBUZIONI Giuseppe Poggi: architetto
  • LOCALIZZAZIONE giardino
  • INDIRIZZO via Leopoldo Pilla, 43 (angolo via dei Toscani), Curtatone (MN)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Il monumento dedicato alla battaglia risorgimentale di Curtatone e Montanara del comune mantovano di Curtatone venne realizzato nel 1870, in ricordo degli studenti universitari, per la maggior parte toscani e partenopei, che fronteggiarono nel 1848 le truppe asburgiche. Il monumento prevedeva, nella sua originaria impostazione, soltanto la colonna con la croce apicale, senza l'esedra che attualmente la integra. Il progetto primitivo venne commissionato all'architetto fiorentino Giuseppe Poggi, importante figura nella Firenze della seconda metà dell'Ottocento, che aveva partecipato in prima persona alla battaglia contro gli austriaci. Dell'opera si conserva il disegno originario presso la biblioteca di Scienze Tecnologiche dell'Università di Firenze, datato tra il 1867 ed il 1870 (cfr. scheda on-line). L'inaugurazione ufficiale avvenne il 29 maggio 1870, alla presenza del direttore dei lavori, il professore Giovanni Cherubini, e del sindaco di Curtatone, Giuseppe Gollini. In seguito vennero aggiunte dal comune due lapidi bronzee, rispettivamente sullo zoccolo e sul quinto gradino, in occasione del centanario della battaglia, inaugurate il 29 maggio 1948. Inoltre il Battaglione Universitario "Curtatone Montanara", costituito nel 1935 per nella campagna di Etiopia (1935 – 1936), intervenne finanziando l'aggiunta della struttura ad emiciclo e delle lapidi che la completano. Si presume che tale operazione sia avvenuta nel 1985, anno riportato su di una lapide adagiata sui tre gradini che portano al monumento (16 ottobre 1985); l'ipotesi trova riscontro dal punto di vista stilistico, dato che l'esedra risulta pienamente collocabile negli anni Ottanta. Quest'ultimo intervento comportò un'estensione della dedicazione dell'opera a tutti gli studenti universitari caduti in guerra, tra il 1848 ed il 1945. Bibliografia web: http://www.curtatone.it/index.php/il-territorio/storia-e-cultura/90-monumenti-cippi-cimeli; Bibliografia: Monumenti ai mantovani caduti per la patria, Associazione nazionale combattenti e reduci. Federazione provinciale di Mantova, 2002, p. 73
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0303254081
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Mantova Brescia e Cremona
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Mantova Brescia e Cremona
  • DATA DI COMPILAZIONE 2014
  • ISCRIZIONI fronte principale, sul dado - AI MORTI/ PER L'INDIPENDENZA D'ITALIA/ NELLA BATTAGLIA/ DEL XXIX MAGGIO MDCCCXLVIII - capitale - a fusione -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Giuseppe Poggi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1870 - 1870

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE