Ritratto di Pallerini Antonietta. ritratto della cantante Pallerini Antonietta

medaglia, ca 1818 - ca 1818
Luigi Cossa
1789/ 1867
  • OGGETTO medaglia
  • MATERIA E TECNICA bronzo/ fusione
  • MISURE Diametro: 27 mm
  • ATTRIBUZIONI Luigi Cossa
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo Teatrale alla Scala, medagliere Eisner von Eisenhof Angelo
  • LOCALIZZAZIONE Casino Ricordi (ex)
  • INDIRIZZO via Filodrammatici, 2, Milano (MI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Per la storia della raccolta Eisner vedi notizie nella scheda NTCN: 00203089. Medaglia ritratto dedicata alla cantante Antonietta Pallerini. La cantante compare col diadema sul capo e la toga. La medaglia non è datata: l'attività di Luigi Cossa (1789-1867) si colloca fra il 1820 e il 1860, anche se alcuni dei suoi coni furono utilizzati anche dopo la sua morte, soprattutto dalla società d'incoraggiamento delle Arti e dei Mestieri di Milano). Sul medaglista lombardo, allievo di Giocondo Albertolli e di Luigi Manfredini, esiste documentazione che informa della sua carriera presso Zecca di Milano a partire dal 1820, quando è assunto come incisore (4 Febbraio); cinque anni dopo è promosso incisore in carica (7 Settembre); dal giugno del 1829 si dedica all'incisione di coni. Ancora, nel 1841 è promosso quale primo incisore; l'ultimo documento che lo riguarda è del 1848 (10 Agosto). Forrer cita medaglie del 1857; ricorda anche la medaglia a Salvatore Viganò. Le sue medaglie, di stile neoclassico, sono generalmente incise, di media grandezza, 35-55 mm., e sono impresse col ritratto di profilo dettagliatamente reso; sul verso è un iscrizione, come nel caso in esame, o una scena, storica o allegorica. Poco studiato perchè considerato un minore, Cossa si dimostra invece piuttosto competente nel ritratto. Dello stesso autore, confronta gli esemplari esemplari alle schede NTCN: 00203198; 00203341. Recentemente Turricchia ha fatto luce sull'attività del medaglista e sulla sua produzione: la medaglia con il ritratto di Antonietta Pallerini, fu realizzata in tre diverse versioni: l'esemplare della Scala un tempo in collezione Eisner appartiene al secondo tipo, ed è datata dallo studioso al 1818, anche se Mattoi (Medaglie a Coreografi, ballerine e mime, Milano, 1906, p. 9, n. 7), la colloca al 1836, senza tuttavia citare alcun documento a sostegno della sua congettura. Allo stesso anno appartiene sicuramente la grande medaglia fusa, identica alla nostra per soggetto, identificata come primo tipo, e anche questa conservata al Museo Teatrale alla Scala, ma di diversa provenienza. Così, se la medaglia del secondo tipo non porta data, mentre è presente la firma dell'autore, l'altro esemplare non presenta la firma ma è datato!
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0300203333
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici per le province di Milano Bergamo Como Lecco Lodi Monza Pavia Sondrio Varese
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici per le province di Milano Bergamo Como Lecco Lodi Monza Pavia Sondrio Varese
  • DATA DI COMPILAZIONE 2001
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
  • ISCRIZIONI sul recto - D= ANTONIETTA PALLERINIR= PIU' CHE / LA VOCE ALTRUI / PUOTE / IL SUO GESTO - lettere capitali - a rilievo -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Luigi Cossa

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1818 - ca 1818

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'