portastecche, insieme di Palagi Pelagio (secondo quarto sec. XIX)

portastecche, ca 1834 - ca 1834
Pelagio Palagi
1775/ 1860

L'oggetto è costituito da un supporto circolare in legno poggiante su tre gambe ansate sporgenti verso l'esterno, e con rotelline per consentirne lo spostamento; la parte superiore del supporto è caratterizzata da 14 fori per l'inserimento delle stecche, e decorata da intarsi con motivi di palmette e decori vegetali. Le stecche sono a forma di cono allungato con base decorata da intarsi in avorio e palissandro, a forma di triangolo, ed estremità opposta arrotondata

  • OGGETTO portastecche
  • MATERIA E TECNICA legno/ intaglio/ intarsio/ verniciatura
    legno di noce/ intaglio
    Avorio
    legno di palissandro
  • ATTRIBUZIONI Pelagio Palagi: disegnatore
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Castello Reale
  • INDIRIZZO Via Francesco Morosini, 3, Racconigi (CN)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'oggetto fa parte dell'arredo della sala da Biliardo voluta da Carlo Alberto per il riarredo di Racconigi intorno al 1834, ed affidato alla progettazione di Pelagio Palagi; venne realizzato da uno degli artigiani a cui normalmente si rivolgeva il Palagi per la fabbricazione dei mobili da lui progettati, forse Gabriele Capello che nella stessa sala lavorò per le consoles. Le decorazioni sono comuni per tutti gli oggetti funzionali al gioco del biliardo presenti nell'ambiente. I numeri di inventario presenti sull'altro portastecche sono i seguenti: a pennello giallo: R 6275; a pennello verde: P.P.R. 2594 (?)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100207548
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Castello di Racconigi
  • ENTE SCHEDATORE Castello di Racconigi
  • DATA DI COMPILAZIONE 2003
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2006
    2016
    2020
  • ISCRIZIONI nella parte inferiore del supporto - R 119 - numeri arabi - a pennello -

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Pelagio Palagi

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1834 - ca 1834

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'