reliquiario a teca - a urna, opera isolata - bottega piemontese (metà sec. XVII)

reliquiario a teca a urna,

L'urna, di forma quadrangolare, presenta sul lato principale una vetrina mistilinea contenente le reliquie dei SS. Cristina e Generoso, ed una decorazione su tre lati mossa e in forte rilievo. Attorno alla vetrina foglie d'acanto, fiori e una testa cherubica; agli angoli, grosse foglie d'acanto. La parte superiore, a forma di tetto, presenta sugli spioventi tulipani e rose, e al centro del lato frontale, l'effigie di S. Cristina in rosso e oro, sormontata da una croce tra le due palme. La doratura ricopre tre lati. L'urna è collocata in una nicchia chiusa da una porticina a vetri

  • OGGETTO reliquiario a teca a urna
  • MATERIA E TECNICA VETRO
    legno/ intaglio/ doratura/ pittura
  • AMBITO CULTURALE Bottega Piemontese
  • LOCALIZZAZIONE Livorno Ferraris (VC)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Si tratta della "cassetta dorata per le reliquie di S. Generoso, S. Cristina..." menzionata nella Visita Pastorale di Giuseppe Luigi Avogadro, nel 1756 (Avogadro). Lo stesso tipo di decorazione la troviamo in altri arredi della stessa chiesa e nelle cappelle di S. Bernardo e di S. Salvatore, in Livorno Ferraris stessa. In base ai dati stilistici al confronto con gli arredi suddettie alla menzione della Visita, possiamo datare l'urna a partire dalla metà del secolo XVII, come esempio di una produzione molto diffusa nel Seicento e nel Settecento, caratterizzata da una decorazioen abbondante e barocca e di notevole perizia tecnica. Cfr. anche D. Lebole, "La chiesa biellese nella storia e nell'arte, Biella 1962
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0100033539
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE