CASTELLO DELLA FAVARA DI MAREDOLCE

Regione Siciliana, 1985 - 2018
  • OGGETTO palazzo-reale extraurbano
  • AMBITO CULTURALE Architettura Normanna
  • NOTIZIE Costruzione di un edificio a carattere strategico-difensivo, forse un Ribat. L'area compresa dalle falde del monte Grifone alla costa tirrenica viene investita dalla rivoluzione agricola araba con l'introduzione di perfezionate tecnologie di irrigazione e la diffusione di specie e varietà agrarie, molte di origine tropicale, caratterizzate da elevati fabbisogni irrigui. L'abbondanza d'acqua è documentata nella descrizione del sito fatta nel 973 dal geografo e mercante Ibn Hawqal: "Attorno all’agglomerato vi sono ancora altre sorgenti meno conosciute, da cui si trae grande profitto [...] la Piccola Fawwāra e la Grande Fawwāra, poste all’angolo della montagna che sovrasta la città. È la più abbondante tra le sorgenti del paese. Tutte le sue acque sono utilizzate per l’irrigazione dei giardini"
  • LOCALIZZAZIONE Palermo (PA) - Sicilia , ITALIA
  • INDIRIZZO VICOLO CASTELLACCIO, 23 – 25, Palermo (PA)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Architettura
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà mista pubblica/privata
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1900382091-0
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Centro Regionale per l'Inventario e la Catalogazione
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Palermo
  • DATA DI COMPILAZIONE 2020
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA dichiarazione di vincolo (1)
    dichiarazione di vincolo (2)
  • DOCUMENTAZIONE GRAFICA estratto di mappa catastale (1)
    estratto di mappa catastale (2)
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE