false

Venzone, 1976/00/00 - 1976/00/00
  • OGGETTO palazzo
  • AMBITO CULTURALE Maestranze Locali
  • NOTIZIE Si riportano alcune notizie storico-critiche tratte dalla scheda cartacea redatta da Guido Clonfero e Claudio De Nardi nel 1973: "L'edificio è di origini probabilmente duecentesche, come testimoniato dalla presenza di diverse arcate ribassate, venute in luce nel 1971; subì tuttavia una radicale ristrutturazione nel corso del '500. [...] la famiglia dei nobili Bidernuccio lo possedette forse fino agli inizi del '700, periodo in cui passò di proprietà ai Martina, provenienti da Chiusaforte. Ai Martina, per eredità, nel 1866, subentrarono i nobili Orgnani; nell'ultimo dopoguerra, per acquisto, passò di proprietà al signor Mascarin e successivamente al signor Tomat. Nel 1943/44 fu sede del presidio territoriale tedesco; in tale periodo vennero coperti da uno strato di tinta a calce i numerosi affreschi che decoravano le pareti delle varie stanze; subì una parziale distruzione e gravi lesioni durante il massiccio bombardamento aereo alleato del 28/12/1944. Nel dopoguerra fu sede provvisoria degli uffici municipali del Comune di Venzone"
  • LOCALIZZAZIONE Venzone (UD) - Friuli-Venezia Giulia , ITALIA
  • INDIRIZZO Via Mistruzzi, 4, Venzone (UD)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Architettura
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Ente pubblico territoriale
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0600177121
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia
  • DATA DI COMPILAZIONE 1973
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2020
  • DOCUMENTAZIONE ALLEGATA Copia cartacea della scheda di catalogo (1)
    Copia cartacea della scheda di catalogo (2)
  • DOCUMENTAZIONE GRAFICA estratto di mappa catastale (1)

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - 1976/00/00 - 1976/00/00

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE