false

Vignale Monferrato,

Il Parco ha forma irregolare ed è accessibile dalla strada (lato O). E’ definito da un basso muretto in mattoni e da un filare di cipressi nani. Al centro, di fronte all’ingresso, è collocato il Monumento ai Caduti in graniglia e cemento; mentre, sulla destra e sulla sinistra dell’ingresso sono presenti due vasche in cemento con fontana. Sulla sinistra del monumento si notano una costruzione piramidale a piani sovrapposti, sormontata dalla croce, che reca la fotografia di Luciano Serpentello e la scritta "A Serpentello Luciano", ideatore e costruttore del Parco ed una costruzione in cemento contenente Cimeli di Guerra. A destra si trova invece la piccola “riproduzione” delle Grotte di Postumia, al cui interno vi sono le rotaie di un trenino un tempo funzionante, recante sopra l’entrata la scritta "Ultima opera di Serpentello Luciano". Il parco ospita, sparsi qua e là, altri manufatti in cemento e cimeli della grande guerra, raccolti con cura da Luciano Serpentello, l’ideatore del parco, che li ha sistemati in grotte, rifugi e trincee. Davanti ai muretti in pietra a secco che definiscono i vari terrazzamenti sono collocate le paline commemorative, a destra ai caduti e dispersi della Prima Guerra Mondiale, a sinistra caduti e dispersi della Seconda

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'