Tricarico-loc. Calle (insediamento villa)

Tricarico,

CALLE Tutto il territorio di Tricarico in età romana è interessato da un'occupazione organizzata in abitazioni rurali, anche di notevoli dimensioni. Di particolare interesse è località Calle, dove sono stati individuati numerosi insediamenti la cui frequentazione è documentata dalla prima metà del IV sec. a.C. fino a una fase tardo-romana. Interventi di scavo effettuati nel 1942 e 1947 hanno portato al rinvenimento di numerose tombe sovrapposte e strutture murarie che hanno fatto ipotizzare alla dott.ssa Bracco l’esistenza a Calle di un insediamento che ha avuto quattro momenti di vita diversi (Not.scavi 1949, pag.135-6) il primo dei quali ellenistico o ellenistico romano’ il quarto di ‘età barbarico-bizantina’. In questo ultimo periodo, l’abitato di Calle deve aver avuto ’una popolazione numerosa ed un importanza finora insospettata’ Nel 1947 la dott.Bracco portò alla luce un edificio termale nell’area della quale, nel 1970, la dott.ssa Giuliana Tocco condusse uno scavo più ampio, scoprendo numerosi ambienti, uno dei quali recava un interessante mosaico policromo con emblema centrale rappresentante un kantharos, circondato da motivi geometrici: triangoli, rombi e svastiche. Nelle vicinanze si trova una necropoli con tombe 'alla cappuccina' di I-IV sec. d.C. con corredi di sigillata italica, ceramica comune e lucerne. Le tombe si sovrapponevano a resti di abitazioni, probabilmente di età ellenistica. Di particolare interesse è, inoltre, sempre in località Calle, il rinvenimento di alcuni frammenti di anfore puniche «assimilabili al tipo C1 Mana» databili dalla metà del III al I sec. a.C

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'